FONTE DELL'ORTO logo

PATATA MONALISA


patata monalisa

La patata Monalisa è una delle storiche varietà di patate certificate Olandesi: una patata a pasta gialla, di forma ovale allungata molto regolare, buccia colore giallo, pasta di colore giallo chiaro.

È una patata a ciclo colturale semiprecoce. Già in giugno dà un buon raccolto, è ricca di vitamine e di minerali.


La patata Monalisa è piuttosto soda, ha un gusto delicato, non cambia colore e si sfalda poco dopo la cottura, queste caratteristiche la rende ideale per tutti gli usi ma non risulta

eccellente per la preparazione di gnocchi.

PATATA PRIMURA

patata primura

Unica patata italiana con la certificazione D.O.P., la “Primura”, la cui radice del nome sta per “eccellente” o per “prima di tutto”, è una varietà che si è imposta da oltre trenta anni nella provincia di Bologna, sia per le qualità organolettiche e l’adattabilità per tutti gli usi in cucina.

E' una patata a pasta gialla precoce, tubero di forma ovale, buccia gialla liscia e lucida con pasta farinosa. Estremamente versatile, ideale per gnocchi e per cotture in forno e in frittura.

PATATA CICERO

patata cicero

Varietà di patate a polpa gialla a maturazione medio precoce, con particolare riferimento a quelle pregiate di montagna; è tra le più comuni disponibili in commercio, è caratterizzata dall’avere tuberi molto grandi, per la gioia di chi non vuol perdere troppo tempo a sbucciarli anche se può essere difficile cuocerle intere.

Il tubero si presenta di forma allungata, di pezzatura medio grossa, con buccia liscia di colore giallo paglierino, caratterizzata da buona lavabilità, con polpa di colore giallo chiaro, consistente.

E' una varietà con attitudine ad essere principalmente bollita, cotta a vapore, in insalata, ma anche per forno.

La patata ha un elevato contenuto di amido e un discreto contenuto in proteine e sali minerali: potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, sodio, rame e zolfo.

Le vitamine presenti, B1, B2, B6, C, tendono a diminuire con la conservazione.

PATATA LISETTA

patata

Patate dalla polpa gialla, di montagna. La patata varietà Lisetta, grazie alla sua consistenza media, con grana fine e abbastanza compatta, è adatta particolarmente a cotture in forno, fritture o ad essere lessata, si mantiene soda durante la cottura in quanto trattiene molta umidità, umidità che la caratterizza fin dal momento della raccolta.

Ha un sapore  delicato, ma non è adatta alla preparazione del purè o degli gnocchi. È consigliato consumarla prima dell’inverno.

PATATA DESIREE

patata

E' sicuramente la più famosa varietà di patata tra quelle a pasta gialla e buccia rossa, caratterizzata da un’ottima conservabilità.

Si può usare per tutti i piatti che la richiedono intera, quindi arrosti e fritti; il sapore non è particolarmente intenso e spesso si mangia con la buccia.

Patata tardiva, molto compatta, ottima da fritto e da fetta. Si conserva benissimo per tutto l’inverno.

PATATA VIOLA

patate viola

Patate dalla polpa violacea con screziature e colore non uniforme, tuberi dalla forma regolare, polpa piuttosto farinosa.

Si tratta di varietà di origine peruviana, hanno le stesse caratteristiche delle patate normali, differiscono nel colore di buccia e polpa e hanno un sapore leggermente diverso, un po’ più dolce e con un aroma che ricorda la nocciola.

Le patate viola sono ricche di antiossidanti e sono quindi considerate ottime per la salute.

Anche se il colore può sembrare artificiale in realtà si tratta di patate antiche, non è colorata, assolutamente non modificata geneticamente, si tratta di una varietà naturale.

Le patate viola possono essere usate in cucina esattamente come le patate normali, si possono fare patatine fritte, si può fare un purè dallo strano colore blu, cuocerle al forno o lesse. In ogni caso il risultato è sorprendente e originale per il colore stranissimo. Piacciono in particolare ai bambini che vengono incuriositi da questo ortaggio strano.

A differenza delle patate che siamo abituati a servire nelle nostre tavole, quelle viola hanno proprietà (e benefici) davvero unici. Sono naturalmente ricche di antocianinepigmenti che si trovano nei vegetali e possiedono attività antiossidante e antiradicalica (sostanze antiossidanti molto utili nella prevenzione di tumori e di problemi all'apparato cardiocircolatorio, d’aiuto contro i processi di invecchiamento, processi infiammatori e modificazioni cancerogene).

Share by: